“La lettera” di Kathryn Hughes

Recensione libri:

Buongiorno cari lettori e buon 2019 a tutti! Iniziamo questo nuovo anno con la prima recensione del libro “La lettera” il primo romanzo di Kathryn Hughes.

Trama:

Quanto può durare una storia? Tina se lo chiede ogni sabato, davanti ai vestiti usati che vende per beneficenza. E se lo chiede quando, in una vecchia giacca, trova una lettera che risale al settembre 1939. E che non è mai stata spedita. Chi saranno mai Chrissie, la destinataria, e Billy, l’uomo che nella lettera implora il suo perdono? Qual è la storia che li unisce? E che ne sarà i loro?

Inserire quel ricordo ingiallito diventa ben presto per Tina una ragione di vita, l’unico modo per sfuggire a un marito violento e un’esistenza annegata in un oceano di rimpianti. Con un coraggio e una passione che non sapeva neppure di avere, Tina inizia quindi a scavare nel passato, intrecciando ricordi arrossati dal sangue della guerra e confusi dalle nebbie del tempo. Inizia a lottare per cambiare. Per vivere, finalmente. Perché sa che aggrapparsi a quel ricordo significa non arrendersi, sfidare il destino, scommettere sulla propria felicità. E che non è mai troppo tardi per perdonare. Soprattutto sé stessi.

Recensione:

Ho scoperto questo libro grazie al passaparola di vari miei coetanei che me lo avevano consigliato caldamente. Devo ammettere che non conoscevo la scrittrice, e sono stata piacevolmente stupita dalla straordinaria storia che ha creato.
Un romanzo romantico ma che allo stesso tempo tratta argomenti contemporanei che nella società di oggi sono molto significativi. Ed è proprio con uno di questi argomenti che inizia il libro: la violenza di una marito poco soddisfatto della propria vita, che annega i suoi dispiaceri nell’achool e che, successivamente, incolpa la moglie dei suoi insuccessi. La protagonista, Tina, riesce finalmente a uscire da quella situazione, da quella storia che non aveva più una minima traccia di amore. Questo grazie al sostegno di un suo carissimo amico che le e stato accanto sempre.
Tutto il romanzo si basa su un’unica cosa: l’amore. Un sentimento che dura da anni e anni e che si protrarrà nei anni a venire. In fin dei conti, non è proprio su questo che si basa la maggior parte della nostra vita? Come su potrebbe mai vivere senza? (Che sia un amore da parte della propria famiglia, del proprio partner o semplicemente l’amore di un amico)

Un libro meraviglioso, da rileggere volta dopo volta!
Voi cosa ne pensate??
Intanto colgo l’occasione per fare un grande complimento alla scrittrice che è riuscita a dar forma a un romanzo davvero ben scritto è che è riuscito a sopraffarmi pagina dopo pagina!

CHI SONO

Benveuti a tutti sul mio blog!

Io sono Elly e da pochissimo ho creato “Mani d’inchiostro”. Ho creato questo piccolo spazio per condividere con tutti coloro, che come me, hanno una infinita passione per i libri, per la lettura, per perdersi all’interno di quei mondi che tanto amiamo. Non vedo l’ora di dividere con tutti voi questa magnifica magia che ogni giorno mi toglie il fiato e mi fa vivere con il cuore tra le pagine d’inchiostro.

“Coloro che sognano di giorno sanno molte cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte”